Erbaluce di Caluso DOCG

Denominazione di Origine Controllata e Garantita (D.O.C.G.)

“…dall’amore impossibile nacque Albaluce, ninfa stupenda e triste, dea di perfezione, le cui dolci lacrime versate per gli uomini regalarono alla terra un frutto dorato, l’Erbaluce”

Territorio e personalità

Riflessi verdognoli, brillante nel colore.
Al naso si propone con note fresche, agrumate, con sfumature fruttate. In bocca è piacevolmente fresco, di buona acidità, scorrevole al palato.

Note tecniche

Territorio comunale di Cuceglio
Altitudine: 370 m s.l.d.m.
Terreno: Scheletroso, acido

La vigna

Allevamento: Pergola Canavesana
Potatura: tradizionale, con tre capi a frutto
Densità di impianto: 1.200 – 1.300 piante per Ha

La vinificazione

Vitigno: Erbaluce 100%
Raccolta: medio tardiva
Lavorazione: vinificazione in bianco
Fermentazione: a temperatura controllata (16°C)
Affinamento: in acciaio, affinamento sui lieviti per 6 mesi

Il vino

Alcol: 12-12,5% vol
Zuccheri residui: ≤5 g/l
Acidità totale: 6 g/l
Imbottigliamento in primavera, in luna vecchia

Gli abbinamenti

Ottimo con il pesce di lago, come la trota, ma trova ottima compagnia con ostriche, cruditè e crostacei. Servire a 12°C.

Il consiglio

Plateaux royal – Erbaluce di Caluso 2010

Il bicchiere

bicchiere-erbaluce.jpg

Il periodo ideale

1-2 anni